Gruppo Donatori di Sangue della Misericordia di Livorno


Il gruppo donatori di sangue livornese costituisce una importante presenza, con 296 donatori attivi che, nel corso del 2007, hanno effettuato, complessivamente, oltre 450 donazioni. La "FRATRES" è un’associazione di ispirazione cristiana che crede nell’importanza della donazione come gesto di solidarietà e generosità. Si avvale di volontari, persone impegnate, preparate, attente agli altri. Se vuoi saperne di più sull'assocciazione FRATRES clicca qui.

La donazione è un atto volontario, anonimo,periodico, gratuito e soprattutto responsabile. È un piccolo gesto che rende grandi. Per tutti quelli che hanno a cuore la vita, la donazione è un gesto di vita. Il gruppo, uno dei primi in Italia per data di fondazione, aderisce all’Albo provinciale del volontariato, riconosciuto con D.P.G.R. n.1470 del 17 ottobre 1994. Aderisce, altresì, alla Consociazione Nazionale dei Gruppi Donatori di Sangue "FRATRES" delle Misericordie d’Italia, costituita a Lucca il 19 giugno 1971 ed eretta in Ente Morale con decreto del Ministero della Salute 11 ottobre 1994. Ad oggi sono circa 650 i gruppi "FRATRES" esistenti nel territorio nazionale. Il gruppo di Livorno è stato fondato nel 1959 dal Cav. Mario GENSINI, che ne è stato Presidente per lunghi anni, ed è stato intitolato al poeta e scrittore livornese, combattente della Prima Guerra Mondiale, Giosuè BORSI.

Dopo la presidenza GENSINI il gruppo è stato diretto da Vincenzo FALCONE e, dal 2000, da Alessandro SANTINI, attuale Presidente. Collaborano con il SANTINI i signori Riccardo DERI, Francesco GUAZZELLI, Emanuele FROSINI, Paola BARTOLOMMEI e Andrea FASTAME, membri del Consiglio Direttivo. Sindaci revisori sono i signori Cristian DEL VIVO e Giorgio SOLDATINI.

La sede è ubicata all’interno degli uffici della Misericordia,
in via Verdi n.63,
telefono 0586-897324 - fax 0586-896975.

Perché donare?

Sangue e plasma, purtroppo non possono essere prodotti in laboratorio. L'unica strada percorribile, per fare fronte alle necessità, è dunque quella di ricorrere ai donatori volontari. Donare sangue e plasma è importante, necessario e non è dannoso alla salute. È un modo per aiutare altre persone e in alcuni casi per salvare vite umane. Donare sangue e plasma è un gesto gratuito e di civiltà: non si dona per amicizia o per denaro, ma si dona per solidarietà umana, perchè siamo uomini in mezzo agli uomini. Tutti con gli stessi bisogni. Donare sangue e plasma non comporta un impegno di tempo notevole: serve al massimo mezz ora per effettuare un gesto di altruismo che lascia una grande soddisfazione personale.

Informazioni sulla donazione di SANGUE INTERO

E' la classica donazione di sangue. Consiste essenzialmente in una donazione di globuli rossi per la cura di tutte le forme di anemia, ma è fonte anche di una certa quantità di plasma e di piastrine. Può donare sangue chiunque abbia un'età compresa fra i 18 e i 65 anni, pesi più di 50 Kg, goda buona salute e non abbia avuto o corra il rischio di contrarre malattie virali come le epatiti e l'AIDS. Si può effettuare il dono di sangue presso tutte le strutture trasfusionali; un accurato controllo medico qarantisce l'assoluta innocuità per il donatore.

Sono inoltre previsti:

controlli medici e di laboratorio periodici e gratuiti (emoglobina, transaminasi, epatite B e C, AIDS, azotemia, trigliceridemia, glicemia, ferritinemia, costerolemia, elettrocardiogramma... ;

un giorno di riposo retribuito per i lavoratori dipendenti (artt. 13 e 14 legge n. 107/90).

Donazione di plasma per aferesi (PLASMAFERESI)

La donazione di solo plasma mediante l'uso di apperecchi detti "separatori cellulari" ha lo scopo di rispondere più concretamente alla crescente domanda di plasmaderivati: albumina, globuline, fattori della coagulazione indispensabili per la cura di molte malattie (emofilia, carenze di anticorpi, malattie del fegato, ecc...). Attualmente, per tali medicamenti, l'Italia dipende dall'estero per circa il 90%. Chi può donare sangue, può donare anche plasma. Si può donare plasma ogni 15 giorni, ma solo in servizi e centri appositamente attrezzati.



Per ulteriori informazioni su come diventare un donatore puoi venirci a trovare nella nostra sede di Via Verdi,
telefonare ai recapiti sopra indicati o inviarci una e-mail a:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.