Trasporti Ambulanze

Published in Info e varie
Read 436 times
Rate this item
(0 votes)

Dal 1997 a Livorno e provincia i servizi di emergenza sono gestiti interamente dalla Centrale Operativa 118. E’ così ormai da anni tramontata l'epoca nella quale il cittadino telefonava direttamente ad una Associazione, piuttosto che ad un’altra, dovendo dunque tenere a mente i rispettivi numeri telefonici; oggi invece è tutto gestito dal personale del Servizio 118. 

E’ il caso di ricordare gli anni in cui il numero di telefono della Misericordia di Livorno era 33333, successivamente convertito (con l'avvento dei numeri a 6 cifre nella nostra città) nel numero 0586/883333, tutt'ora in funzione. Nonostante fosse facile memorizzare tali numeri, prima dell'avvento della centrale operativa 118 era pressoché impossibile un efficace coordinamento delle chiamate e della gestione delle emergenze in quanto ogni cittadino che si trovava nella necessità di allertare un mezzo di soccorso sanitario, lo faceva chiamando l’associazione di volontariato preferita o della quale era in grado di ricordare il numero telefonico.

Ciò comportava numerosi svantaggi. In primis c’era il rischio dell’attivazione di un numero di ambulanze superiore al necessario; accadeva infatti che i cittadini presenti sul luogo in cui si rendeva necessario il soccorso, chiamassero simultaneamente associazioni diverse, ciascuna delle quali, in totale assenza di coordinamento, finiva con l’inviare propri mezzi; si aveva in questo modo uno spreco considerevole di risorse che poteva talvolta compromettere  soccorsi che potevano rendersi necessari in immediata successione di tempo; inoltre accadeva sovente che un cittadino che si trovasse fuori dal proprio luogo di residenza non conoscesse i numeri telefonici da comporre per allertare i mezzi di soccorso.

Proprio per superare tali inconvenienti, alla fine degli anni novanta è stato istituito nella nostra città, così come nel restante territorio nazionale, il numero unico dell'Emergenza sanitaria, il 118, che è andato ad aggiungersi ad altri numeri di emergenza: 112 (Carabinieri), 113 (Polizia di Stato), 115 (Vigili del Fuoco), 117 (Guardia di Finanza); ulteriori numeri di emergenza sono stati istituiti in seguito come il 1530 per il soccorso in mare ad opera della Guardia Costiera.

La Centrale Operativa 118 della Provincia di Livorno (che da Gennaio 2017 è diventata centrale unica per le province di Livorno e Pisa, denominata C.O. 118 Livorno-Pisa) è attualmente situata all'interno dell'Ospedale della nostra città, in prossimità dell’ingresso sito in Via Gramsci, ed è lì che giungono tutte le chiamate provenienti dalle due province (isole comprese). Gli operatori di centrale inviano i mezzi di soccorso dove il loro intervento si rende necessario secondo le priorità indicate da Infermieri Professionali e Medici che attribuiscono un codice ad ogni richiesta d’intervento ricevuta.

I codici delle emergenze per le quali si rende necessario l’intervento dei mezzi di soccorso sono il rosso, il giallo ed il verde, ognuno dei quali corrisponde a determinate modalità d’intervento.

I codici, attribuiti mediante dei protocolli appositamente studiati presenti sui PC situati in centrale, corrispondono alle modalità di intervento di seguito indicate:

  • in presenza di Codice Rosso, si fa intervenire sul posto, con dispositivi di emergenza visivi e acustici inseriti, un'ambulanza con a bordo un medico ed una squadra di volontari specializzati (II Livello)
  • in presenza di Codice Giallo,si fa intervenire sul posto, con dispositivi di emergenza visivi e acustici inseriti, un’ambulanza con a bordo una squadra  di volontari specializzati (II Livello) e di barellieri (I Livello);
  • in presenza di Codice Verde, si fa intervenire sul posto un’ambulanza con a bordo una squadra di volontari per il trasporto del paziente al presidio ospedaliero più vicino; tale servizio viene svolto senza i dispositivi di emergenza inseriti.

Una volta determinato il codice d'intervento, la Centrale Operativa lo comunica al centralino dell’associazione di volontariato attivata (una delle quali è la Misericordia di Livorno) mediante linea telefonica diretta. Il centralinista che riceve la chiamata attiva a sua volta, con apposito segnale acustico i soccorritori presenti in sede; compete poi al Capo Guardia in comando organizzare la squadra per il servizio da svolgere.

Abbiamo brevemente descritto le attuali modalità d'intervento ma non dobbiamo dimenticare che la Misericordia di Livorno svolge servizi di soccorso e trasporto di infermi dal lontano 1595; già allora c’erano i nostri volontari che giornalmente mettevano il proprio tempo e il proprio spirito cristiano al servizio del prossimo, esattamente come oggi.

I servizi di soccorso sanitario caratterizzano pertanto l’Arciconfraternita della Misericordia di Livorno da oltre quattro secoli e dal 1595 i volontari dell’Associazione non hanno mai smesso di prestare il proprio servizio anche nei momenti più duri della storia, come in occasione dei due conflitti mondiali del secolo scorso.

 

La nostra struttura

La Misericordia di Livorno garantisce, già dal 1982, una squadra H24 con medico a bordo 365 giorni all’anno e provvede inoltre, sempre su attivazione della C.O. 118, ai trasporti dei pazienti ai Presidi Ospedalieri nei quali devono essere curati in collaborazione con la Società Volontaria di Soccorso Pubblica Assistenza di Livorno, anch’essa, al pari della Misericordia convenzionata con l’Azienda Sanitaria Locale.

Sono costantemente a disposizione squadre per i servizi in codice giallo e verde e per i servizi ordinari di pertinenza della C.O. 118. Tali tipologie di servizi sono rese disponibili mediante turnazioni degli associati volontari attivi (confratelli/consorelle). Giornalmente si effettuano anche i servizi sociali in convenzione con il Comune di Livorno, servizi che vedono impegnati tutti giorni la Misericordia di Livorno con 2 mezzi adibiti al trasporto di disabili, sia di mattina che di pomeriggio, per terapie e visite.

L’autoparco della Misericordia di Livorno conta oggi 14 ambulanze, 8 mezzi per servizi sociali, 3 automediche, 2 fuori strada per il servizio di Protezione Civile, 3 mezzi logistici ed un ambulatorio medico mobile costantemente disponibile per ogni emergenza sia a livello nazionale che provinciale o anche solo cittadino.

Per l’effettuazione di tutti i servizi sia sanitari che sociali la Misericordia di Livorno si avvale, oltre che di volontari, anche di personale dipendente; e per l’ottimizzazione dell’intera organizzazione esiste un ufficio coordinamento, il quale, diretto responsabile del buon andamento del settore, provvede, tra l’altro, all’individuazione dei volontari che giornalmente si rendono disponibili, alla determinazione dei relativi turni ed alla programmazione di tutti i servizi. Complessivamente si può contare su 12 autisti soccorritori, tutti dipendenti (tre dei quali distaccati presso la C.O. 118) e su circa 220 volontari.

La media generale dell’attività svolta si aggira all’incirca su 16.000/18.000 servizi annui, di cui 10.000 circa richiesti dalla C.O. 118; di questi ultimi ben 7.300 circa sono svolti in emergenza/urgenza, con una media giornaliera dunque, per tale specifica tipologia di ben 21 servizi.

 

Per informazioni e prenotazioni del servizio: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Last modified on Giovedì, 18 Gennaio 2018 14:48
Super User

Hi my name is Marcubie and I have been the Creative Director on Medunten Technology. The languages only differ in their grammar, their pronunciation and their most common words. he thought. It wasn't a dream. His room, a proper human room although a little too small, lay peacefully between its four familiar walls pronunciation 

Website: themesoul.com
More in this category: Domus Misericordiae »